“dove volano le befane”

       

icon-info-circle Urbania, Urbino e Gradara
Se Babbo Natale abita a Rovaniemi, in Lapponia, anche la Befana, dopo un lungo peregrinare, ha trovato la sua casa ad Urbania. Nell’antica Casteldurante la vecchina ha scoperto il suo posto ideale: le colline che circondano il paese sono il rifugio per riposare dopo le piacevoli fatiche che la festa le procura. Nel ricordo di antiche usanze che vedevano la Befana al centro di feste popolari radicate tra gli abitanti, tanto da oscurare quelle più consumistiche abbinate a “Babbo Natale”, Urbania si candida come il luogo più originale e adatto per ospitare la “Casa della Befana”

icon-calendar 04 Gennaio 2020 - 06 Gennaio 2020

 

PRIMO GIORNO
SABATO 4 GENNAIO
TRIESTE-GRADARA-PESARO
Ritrovo dei Signori Partecipanti alle ore 6.00 in piazza Oberdan e partenza alle ore 6.10 per Pesaro via autostrada Padova, Bologna e Rimini. Sosta per il pranzo in ristorante a Gradara, uno dei borghi storici più spettacolari e più visitati delle Marche, le cui origini risalgono al 1150. Gradara avrebbe fatto da sfondo, secondo alcune ipotesi storiche, al tragico amore tra Paolo e Francesca, cantato da Dante nella Divina Commedia. Lo splendido castello si erge al centro del borgo, circondato da una prima cinta muraria; quest’ultima è a sua volta circondata da una seconda cinta muraria che protegge l’intero centro storico, rendendo Gradara una inespugnabile fortezza, residenza delle potenti famiglie che qui hanno governato: Malatesta, Sforza e Della Rovere. Incontro con la guida e visita del borgo e della Rocca di Gradara. Al termine proseguimento per Pesaro, sistemazione in hotel nelle camere riservate, cena e pernottamento

SECONDO GIORNO
DOMENICA 5 GENNAIO
PESARO-URBANIA-PESARO
Prima colazione e partenza per Urbania. Incontro con la guida e visita dell’antica Casteldurante, dominio dei duchi d’Urbino, conosciuta in tutta Europa per le ceramiche nel Cinquecento. I signori Montefeltro e Della Rovere privilegiarono Casteldurante come “luogo delle delizie”. Visita al Palazzo Ducale, affascinante castello sull’acqua, con ricche raccolte di incisioni e i mappamondi del Mercatore, alla Chiesa dei Morti, con la singolare esposizione delle “mummie” – corpi sepolti fin dal ‘600 ed essicati da una particolare muffa e al Barco Ducale, già luogo di caccia dei Duchi, collegato al Palazzo Ducale da un miglio di fiume che i nobili risalivano in barchetta.  Pranzo in ristorante e pomeriggio a disposizione dei Signori Partecipanti per immergersi nella magica atmosfera di Urbania in occasione della Festa Nazionale della Befana. Urbania, infatti, si accende di luci e colori, centinaia di Befane animano le vie del centro storico. Un’atmosfera suggestiva e divertente e tante attività per grandi e piccini: animazione di strada, sfilate, danze, spettacoli, musica, mercatini, giochi, laboratori creativi, stand gastronimici e molto altro. Al termine delle visite rientro in hotel, cena e pernottamento.

TERZO GIORNO
LUNEDÌ 6 GENNAIO
PESARO-URBINO-TRIESTE
Prima colazione e partenza alla volta del Palazzo Ducale di Urbino. Incontro con la guida e visita del Palazzo, all’interno del quale si susseguono veri e propri gioielli architettonici e decorativi, come il famosissimo studiolo e la biblioteca del Duca. Le sale del palazzo ospitano inoltre alcuni dei più significativi e famosi capolavori dell’arte rinascimentale del nostro paese: vi sono opere di Piero della Francesca, Paolo Uccello, Tiziano, Bramantino ecc.. Incontro con la guida e visita del Palazzo Ducale di Urbino. Proseguimento alla volta della casa natale di Raffaello e visita della dimora costruita nel XV secolo e che venne acquistata nel 1460 dal padre di Raffaello, Giovanni Santi (1435 – 1494) umanista, poeta e pittore alla corte di Federico da Montefeltro, il quale vi organizzò la propria bottega dove Raffaello (1483-1520) apprese le prime nozioni di pittura. In una piccola stanza, ritenuta la stanza natale del pittore, è collocato l’affresco della Madonna col Bambino attribuito dalla critica ora a Giovanni Santi, ora a Raffaello giovane. Pranzo in ristorante e nel pomeriggio partenza per Trieste via autostrada Rimini, Cesena, Bologna, Ferrara, Padova e Mestre. Arrivo in serata a Trieste in piazza Oberdan.


QUOTE E PARTECIPANTI:

QUOTA DI PARTECIPAZIONE SPECIALE
BookInTime € 310,00 per prenotazioni entro Il’ 30 ottobre

QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 340,00
SUPPLEMENTO SINGOLA € 60,00
MINIMO 25 PARTECIPANTI

ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO DA € 10,00

Validità delle quote sino alla data partenza e comunque fino all’esaurimento dei posti

Idoneità del viaggio : per coloro che non hanno problemi di mobilità

 

DOCUMENTI:

Per partecipare al viaggio è richiesta la carta d’identità in corso di validità.

 

LA QUOTA COMPRENDE:

Il trasporto in autopullman gran turismo. I pedaggi autostradali. La sistemazione in hotel 3 stelle a Pesaro in camera doppia con servizi privati. Il trattamento di pensione completa dal pranzo del primo giorno al pranzo del terzo giorno. Le bevande ai pasti previsti in programma nella misura di 1/4 di vino e 1/4 di acqua minerale. Le visite guidate come da programma. L’assistenza di un accompagnatore per tutta le durata del viaggio. L'assicurazione sanitaria Axa.

 

LA QUOTA NON COMPRENDE:

Tutti i pasti non previsti nel presente programma. Gli ingressi, anche quando il programma prevede visite guidate all’interno di edifici, monumenti o musei che prevedano un ingresso a pagamento. Gli extra di carattere personale e le mance. Tutto quanto non previsto alla voce “la quota comprende”

Comunicazione obbligatoria ai sensi dell'art. 17 della legge n. 38 del 6 febbraio 2006: “La legge italiana punisce con la reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se commessi all'estero

ORGANIZZAZIONE TECNICA
VIA DEGLI ARTISTI VIAGGI TRIESTE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Copyright © 2019 www.viadegliartistiviaggi.com Via degli Artisti, 2 Trieste - Tel. +39 040 632537

powered by fotograffiare.com