il trenino della Valcellina e Valvasone

       

icon-info-circle Un’esperienza unica in viaggio con il trenino turistico in Valcellina attraverso la strada Vecchia e la Forra del Cellina, le acque cristalline del Lago di Barcis quindi il fascino di Valvasone, uno dei borghi più belli d’Italia

icon-calendar 01 Settembre 2019

 

DOMENICA 1 SETTEMBRE
Ritrovo dei Signori Partecipanti in piazza Oberdan alle ore 7.50 e partenza alle ore 8.00 in autopullman gran turismo per Barcis, piccolo centro incastonato tra le Dolomiti, al centro di una fertile conca della Valcellina, Quindi partenza con il trenino (su ruote) per l’escursione nella Val Cellina. Comodamente seduti sui sedili di un piccolo trenino turistico rosso fuoco, ci si addentrerà fra le rocce a strapiombo di uno dei più spettacolari canyon italiani, la Forra del Cellina, perla delle Dolomiti Friulane. Scavata nella roccia in milioni di anni dal torrente Cellina, che scorre azzurro e limpidissimo, la forra è un susseguirsi di scorci spettacolari e di fantastici fenomeni di erosione, che vengono descritti man mano si procede. Un’area di grande interesse naturalistico e paesaggistico, tutelata come Riserva naturale dal Parco Naturale delle Dolomiti Friulane. Al termine tempo libero per una passeggiata lungo le rive del lago di Barcis, quindi partenza per Valvasone con sosta zona dei Magredi per il pranzo in ristorante a base di piatti della tradizione e prodotti genuini con bevande incluse.  Nel pomeriggio si proseguirà verso Valvasone che fa parte del club dei Borghi più belli d’Italia grazie all’eccellente stato di conservazione del nucleo storico che mantiene intatto il suo aspetto medievale costituito da graziose calli e antiche dimore munite di portici. L’imponente castello, che domina l’omonima piazza, custodisce affreschi tardogotici e rinascimentali e un prezioso teatrino ligneo del ‘700. Quindi il Duomo del Santissimo Corpo di Cristo, che deve la sua intitolazione alla reliquia del miracolo della Sacra Tovaglia in esso conservata, ospita un organo monumentale, unico esempio in Italia dell’arte organaria veneziana del ‘500, impreziosito dalla stupenda cornice artistica del Pordenone e del Pomponio Amalteo. Al termine della visita rientro a Trieste in autopullman in piazza Oberdan .

 


QUOTE E PARTECIPANTI:

QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 78,00
MINIMO 25 PARTECIPANTI
Validità delle quote sino alla data partenza e comunque fino all’esaurimento dei posti a disposizione

Idoneità del viaggio : consigliato a coloro che non hanno problemi di mobilità

 

DOCUMENTI:

Per partecipare al viaggio è richiesta la carta d’identità in corso di validità.

 

LA QUOTA COMPRENDE:

Il trasporto in autopullman gran turismo. Il trenino della Valcellina. La visita guidata di Valvasone. Pranzo in ristorante/agriturismo con bevande incluse 1/4 di vino e 1/2 di acqua minerale. L’assistenza di un assistente/accompagnatore per tutta la durata del viaggio. L’assicurazione sanitaria Axa.

 

LA QUOTA NON COMPRENDE:

Le mance e gli extra di carattere personale. Gli ingressi, anche quando il programma prevede visite guidate all’interno di edifici, monumenti o musei che prevedano un ingresso a pagamento. Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

Comunicazione obbligatoria ai sensi dell'art. 17 della legge n. 38 del 6 febbraio 2006: “La legge italiana punisce con la reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se commessi all'estero

ORGANIZZAZIONE TECNICA
VIA DEGLI ARTISTI VIAGGI TRIESTE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Copyright © 2019 www.viadegliartistiviaggi.com Via degli Artisti, 2 Trieste - Tel. +39 040 632537

powered by fotograffiare.com