il Casentino

       

icon-info-circle fascino e magia delle foreste secolari, borghi antichi e luoghi dell'anima
Scoprire lentamente il Casentino, discostandosi dalla frenesia della quotidianità, ascoltando il proprio passo lungo i sentieri del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi tra boschi secolari e lungo le strade acciottolate di antichi borghi. Quindi la spiritualità del Casentino che si esprime nel silenzio dell’abetaia dell’ Eremo di Camaldoli e nella Sacra Rupe La Verna, dove San Francesco ricevette le stimmate

icon-calendar 03 Ottobre 2019 - 06 Ottobre 2019

 

PRIMO GIORNO
GIOVEDÌ 3 OTTOBRE
TRIESTE-POPPI
Ritrovo dei Signori Partecipanti alle ore 6.00 in piazza Oberdan e partenza alle ore 6.10 per Poppi via autostrada Bologna, Firenze e Arezzo. Giunti a Poppi, pranzo in hotel e nel pomeriggio visita del borgo medievale e del Castello dei Conti Guidi, uno dei più importanti esempi di architettura medievale della Toscana. Il Castello dei Conti Guidi, che risale al X secolo, fu testimone della celeberrima battaglia di Campaldino (1289), a cui prese parte Dante Alighieri. Il Castello, che deve il suo aspetto attuale agli interventi dell’architetto Arnolfo Di Cambio, progettista di Palazzo Vecchio a Firenze, è interamente visitabile, dalle antiche prigioni alla torre campanaria. Al termine sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.

SECONDO GIORNO
VENERDÌ 4 OTTOBRE
PARCO NAZIONALE DELLE FORESTE CASENTINESI
Dopo la prima colazione partenza per Badia di Prataglia, incontro con la guida naturalistica ed escursione di circa 4 ore lungo gli antichi percorsi dei carbonai attraversando boschi di faggio fino ad entrare nelle maestose abetine di abete bianco sempre immersi nella pace e nel silenzio del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, un luogo straordinario dove entrare in stretto contatto con la natura di queste antiche Foreste. Il percorso attraversa la splendida faggeta della Foresta di Badia Prataglia per giungere al Rifugio Fangacci. Il percorso continua sulla strada che conduce all’Eremo per poi imboccare il semplice sentiero che conduce al Monte Penna. Sulla cima di questo balcone naturale, sarà possibile ammirare un bellissimo paesaggio sul Parco Nazionale che spazia dalla Riserva Integrale di Sasso Fratino al Monte Sacro della Verna. Pranzo in ristorante e nel pomeriggio visita alle sale espositive del Centro Visite del Parco Badia Prataglia. Il borgo è vissuto per secoli grazie all’economia legata al lavoro nel bosco ed è proprio questo motivo che viene proposto come tematismo del Centro Visita. La riproduzione degli ambienti di lavoro degli strumenti di carbonai e di boscaioli, consentono un viaggio nel tempo in una storia fatta di “uomini e di alberi”. E’ un susseguirsi di immagini che vogliono raccontare le vicende della “quotidianità” della vita in foresta, quando il legno era una delle più importanti risorse per gli abitanti delle zone di montagna. Al termine visita al Museo Forestale Carlo Simeoni, realizzato di recente per fornire informazioni sul patrimonio forestale dell’Appennino tosco-romagnolo, il museo è dedicato a Carlo Simeoni che nell’800, su incarico di Lepoldo II contribuì alla rinascita della Foresta. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

TERZO GIORNO
SABATO 5 OTTOBRE
LA VERNA E L’ANTICA VIA NELLA FORESTA DI FRANCESCO
Prima colazione e partenza per La Verna, percorrendo un suggestivo anello nella Foresta monumentale di San Francesco che cinge la rupe sacra. Un percorso di circa 5 km ricco di spunti naturalistici di notevole interesse. Il percorso prevede il sentiero delle Ghiacciaie, un affascinante percorso nella foresta custode di un alto valore di Biodiversità, tra grossi massi rocciosi coperti dal manto verde dei muschi. Una foresta ricca di tante specie diverse di alberi: faggi, frassini, cerri e abeti secolari che rispecchia la filosofia francescana del rispetto di ogni forma vivente. Durante l’escursione sarà piacevole l’incontro con una delle più antiche ghiacciaie naturali dei frati francescani. Al termine, pranzo in ristorante e nel pomeriggio visita del Santuario di La Verna, straordinario luogo, dove San Francesco ricevette le Sacre Stimmate il 14 settembre 1224. Visita del Convento nel cui complesso sorgono: la Chiesa di S. Maria degli Angeli, la Chiesa Maggiore, la Cappella delle Stimmate e il Museo del Santuario. Tra le molteplici opere d’arte si possono ammirare le stupende terrecotte invetriate di Luca e Andrea Della Robbia. Rientro a Poppi, cena e pernottamento in hotel.

QUARTO GIORNO
DOMENICA 6 OTTOBRE
CAMALDOLI-POPPI-TRIESTE
Dopo la prima colazione partenza per l’Eremo di Camaldoli, fondato da San Romualdo nei primi anni dell’XI secolo e casa madre della Congregazione benedettina dei camaldolesi. Tra faggi ed abeti si inerpica una strada che conduce all’eremo dove i monaci privilegiano il raccoglimento personale alla vita comunitaria. Visita dell’eremo con la cella di San Romualdo e la Chiesa con l’aula capitolare. Quindi percorrendo un affascinante percorso che dall’Eremo di Camaldoli conduce al Monastero ci porterà a conoscere la foresta che da mille anni viene gestita con amore e dedizione dai monaci camaldolesi. A seguire visita al Monastero, con i chiostri, la cappella, l’antica farmacia e del refettorio. Pranzo in ristorante e nel pomeriggio partenza per Trieste via autostrada Arezzo, Firenze, Bologna, Ferrara, Padova e Mestre. Arrivo in serata a Trieste in piazza Oberdan.


QUOTE E PARTECIPANTI:

QUOTA DI PARTECIPAZIONE SPECIALE
BookInTime € 455,00 per prenotazioni entro il 5 luglio 2019
BookInTime è lo speciale prenota prima della Via degli Artisti Viaggi

QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 485,00
SUPPLEMENTO SINGOLA € 100,00
MINIMO 20 - MASSIMO 40 PARTECIPANTI

ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO
FACOLTATIVA DA € 14,00

Validità delle quote sino alla data partenza e comunque fino all’esaurimento dei posti a disposizione

Idoneità del viaggio : consigliato a coloro che non hanno problemi di mobilità

 

DOCUMENTI:

Per partecipare al viaggio è richiesta la carta d’identità in corso di validità.

 

LA QUOTA COMPRENDE:

Il trasporto in autopullman gran turismo. I pedaggi autostradali. La sistemazione in hotel 3 stelle a Poppi in camera doppia con servizi privati. Programma di 4 giorni / 3 notti. Il trattamento di pensione completa dal pranzo del primo giorno alla pranzo del quarto giorno. Le bevande ai pasti nella misura di 1/4 di vino e 1/2 di acqua minerale. L'assistenza di un accompagnatore per tutta la durata del viaggio. L'assistenza di una guida naturalistica per le visite in programma. L'assicurazione sanitaria Axa.

 

LA QUOTA NON COMPRENDE:

Tutti i pasti non previsti nel presente programma. Gli ingressi, anche quando il programma prevede visite guidate all’interno di edifici, monumenti o musei che prevedano un ingresso a pagamento. Le bevande ai pasti, gli extra di carattere personale e le mance. Tutto quanto non previsto alla voce “la quota comprende”.

Comunicazione obbligatoria ai sensi dell'art. 17 della legge n. 38 del 6 febbraio 2006: “La legge italiana punisce con la reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se commessi all'estero

ORGANIZZAZIONE TECNICA
VIA DEGLI ARTISTI VIAGGI TRIESTE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Copyright © 2019 www.viadegliartistiviaggi.com Via degli Artisti, 2 Trieste - Tel. +39 040 632537

powered by fotograffiare.com