Viaggio confermato – Capodanno Imperiale a Vienna

30 DICEMBRE – domenica TRIESTE – VIENNA Partenza da Trieste in mattinata con pullman G.T. riservato alla volta di Vienna. Sosta per la seconda colazione libera lungo il percorso. All’arrivo trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere riservate. Cena in ristorante

In prima serata trasferimento alla Scuola di Equitazione Spagnola per lo spettacolo di Gala: assisteremo alle prodezze uniche al mondo dei Lipizzani in quello che è il maneggio più bello del mondo, maestosamente allestito dall’architetto barocco Joseph Emanuel Fischer von Erlach nel 1729-35 e costruito a quel tempo per dare lezioni di equitazione ai giovani della nobiltà.  Anni e anni di allenamento fanno di cavallo e fantino un tutt’uno inscindibile.

Da dicembre 2015 l’arte equestre della Scuola di Equitazione spagnola è stata dichiarata anche Patrimonio Culturale immateriale dell’Umanità UNESCO.  Gli spettatori godranno un’esperienza indimenticabile grazie alla precisione di movimenti eseguiti dai Lipizzani in armonia con la musica. Al termine rientro in hotel e pernottamento.

31 DICEMBRE – lunedì – VIENNA Prima colazione in hotel. Trasferimento in SchwedenPlatz e imbarco sui posti riservati “Ring Tram”: un balzo indietro nel tempo ci porterà al 1865, anno in cui Francesco Giuseppe inaugurò il 1° maggio, la Ringstrasse, un boulevard che collegava le sedi culturali e politiche e separava i quartieri centrali della Stephansdome e dell’Hofburg, dai sobborghi periferici prendendo il posto della vecchia cinta muraria e rivoluzionando gli spazi. L’anello di Vienna è un sito del patrimonio mondiale austriaco. Il giro verrà effettuato con una guida. Visita alla casa di Mozart quindi tempo a disposizione per il pranzo libero o per visite in autonomia. Rientro in hotel.

Gran Gala di Capodanno a Palazzo Auersperg 

Trascorreremo l’ultima notte dell’anno nell’ambiente esclusivo dello storico Palazzo Auersperg, abitato, all’inizio del XIX secolo, dal principe ereditario di Svezia e la sua corte.

Inizieremo con un concerto della Wiener Residenzorchester con cantanti d’opera e ballerini nella sala centrale del Cavaliere della Rosa.

Proseguiremo con un’esclusiva Cena di Gala a 5 portate nel salone dove calde tonalità color ambra, specchi riccamente decorati, la luce dei preziosi lampadari di cristallo e tavoli elegantemente decorati stimoleranno l’appetito e offriranno un’atmosfera unica.

Dopo cena si potrà ballare e a mezzanotte ammireremo dallo splendido parco lo spettacolo dei fuochi d’artificio su Vienna e brinderemo al Nuovo Anno!

 

Per il Cenone è obbligatorio per i Signori giacca o vestito da sera nero (non è necessario lo smoking), mentre per le Signore abito da sera lungo o corto.

 

1 GENNAIO – martedì – VIENNA Prima colazione in hotel. Mattinata a disposizione dei partecipanti.  Nel pomeriggio giro turistico della città lungo il canale del Danubio a bordo di una caldo e accogliente battello che ci farà conoscere una parte nuova della città dove avremo modo di vedere importanti edifici come l’osservatorio astronomico dell’Urania, il nuovo hotel/palazzo commerciale di Jean Nouvel, la torre Media Tower di Hans Hollein, lo Schützenhaus di Otto Wagner ed il termovalorizzatore di Spittelau, opera di Friedensreich Hunderwasser. Proseguimento per Grinzing per la cena in un tipico Heuriger. Rientro in hotel e pernottamento in hotel.

2 GENNAIO – mercoledì VIENNA –HEILGENKREUZ – MAYERLING TRIESTE Prima colazione in hotel. Partenza al mattino per raggiungere la più grande abbazia cistercense d’Europa, l’Abbazia Heiligenkreuz, protetta da alte mura. Una volta arrivati, ci si immerge in 900 anni di vita claustrale perché Heiligenkreuz è luogo da visitare e, al contempo, esperienza dell’anima. Fondato nel 1133 e da allora mai abbandonato dai monaci, questo monastero rivela un’anima sorprendentemente giovane: degli 83 monaci presenti, la gran parte ha meno di 50 anni. E non pochi tra loro hanno scoperto la propria strada nella vita claustrale tramite internet e le e-mail: i monaci, infatti, utilizzano i nuovi media per mettersi in contatto con il numero maggiore possibile di persone per fare conoscere la propria storia e presentare senso e significato della vita monacale. Ed è esattamente questo il tratto caratteristico dell’abbazia Heiligenkreuz, ovvero la percezione della qualità del tempo e della vita che, nonostante il passare dei secoli, scorre ancora uguale a sempre, attenendosi al principi della fede e alla regola dell’ordine. Proseguimento per Mayerling, visita, quindi partenza per il rientro con sosta lungo il percorso per il pranzo libero.